22.2 C
New York
martedì, Luglio 5, 2022

Buy now

Ucraina, a Noale un gruppo di profughi: sono mamme con bimbi disabili

Sono partiti con un bus di fortuna da Kharkiv, raggiungendo Leopoli e quindi Vienna. Sono arrivati a Mestre e destinati all’ospedale previsto dall’Usl

Mitia Chiarin

11 Marzo 2022

MESTRE. L’arrivo di un treno come la fine di un incubo. Una quarantina di disabili (in prevalenza bambini con sindrome di down) è fuggita dalla guerra in Ucraina da Kharkiv, con un pullman raggiungendo poi Leopoli.

Mestre, l’arrivo delle mamme con figli disabili in fuga dalla guerra in Ucraina

Una rete di informazioni solidali a Venezia di aiuto alla comunità ucraina cittadina ha permesso di trovare un corridoio di aiuto presso la Ulss 3 che dopo la segnalazione ha lavorato incessantemente per una decina di giorni, attivando la direzione del sociale, per trovare delle sistemazioni che potessero offrire non solo un tetto a queste persone, ma anche assistenza qualificata.

Cinque strutture del territorio hanno dato la loro disponibilità all’accoglienza. Nel frattempo, per alcuni giorni, il pullman è rimasto incolonnato assieme a molti altri veicoli tra Ucraina e Polonia. Solo ad alcuni tra la quarantina di persone che erano nel bus (una quindicina tra disabili e accompagnatori) è stato permesso di passare il confine.

Questi hanno raggiunto con un mezzo Vienna e lì hanno preso il treno. Sono arrivati giovedì sera alle ore 20.04, alla stazione di Mestre.

Qui sono stati accolti da due mezzi dell’Ulss 3 e trasportati in serata al padiglione Fassina di Noale dove è stata predisposta una prima accoglienza.

Faranno i tamponi e verrà valutato il loro stato di salute con personale medico e infermieristico. Solo in un secondo momento verranno destinati alle strutture di accoglienza qualificata.

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti