22.2 C
New York
martedì, Luglio 5, 2022

Buy now

Mestre, chiuso dal Questore il bar dello “spaccio”

MESTRE. Chiuso il bar “Giorgia”, soprannominato dagli abitanti “bar dello spaccio” in viale San Marco, civico 100. Residenti e comitati esultano, anche se il cartello affisso, è solo temporaneo. E per chi abita davanti alle scuole Leopardi, il fatto che almeno per due settimane il locale gestito da cinesi sia stato sequestrato e non possa fare abitualmente, è un sospiro di sollievo. «Me no male che l’hanno chiuso per un po’» fanno sapere dall’interno del salone a fianco «penso che non ci sia un abitante del viale che non esulti.

Dentro avvenivano attività a dir poco illecite». Ma faccenda accadeva all’interno? «Di tutto» si lascia sfuggire un signore che passa «lo spaccio era l’attività più gettonata, ma non solo quello, a quanto pare». La situazione – raccontano i residenti – è peggiorata da un anno e mezzo, degenerata in pochi mesi. Alcune sere fa un portavoce della zona, ha chiamato la polizia, arrivata assieme ai vigili e ai pompieri, che hanno puntato le luci addosso il locale chiuso dall’interno. Ma gli avventori sono fuggiti dal retro arrampicandosi sopra i garage. Nel fine settimana si è replicato.

try { MNZ_RICH(‘Bottom’);} catch(e) {}«Arrivavano col taxi per acquistare droga» raccontano. Così è partita nuovamente la chiamata alla polizia, che questa volta ha fatto irruzione e portato in centrale una persona. Da un paio di giorni ci sono i sigilli, ed è stato emesso un provvedimento del Questore ai sensi dell’articolo 100 del Tulps (disordini, abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose», insomma motivi di ordine pubblico.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti