13.6 C
New York
giovedì, Settembre 29, 2022

Buy now

Mestre, aperti tutta la notte, sono “Ai Folli” di via Piave

A Mestre un laboratorio di street food artigianale gestito da due fratelli ha deciso di cambiare orario, sulla spinta del lockdown, e lavorare quando gli altri stanno chiusi. E’ frequentato da lavoratori, turnisti, turisti e golosi di ogni età.

Marta Artico

02 Aprile 2022

MESTRE. “La gente della notte fa lavori strani, certi nascono oggi e finiscono domani” recitava la canzone dell’allora sbarbato Jovanotti. Note e parole che calzano a pennello a Viviana e Cosimo Carreri, che con il lockdown hanno iniziato a lavorare di notte. E non hanno più smesso, modificando addirittura, da qualche mese, l’orario del loro laboratorio artigianale di street food. Che si chiama “Ai Folli farcito o spadellato?”, perché – scherzano – per lavorare in via Piave (civico 77) un po’ folli bisogna esserlo.

COVID E METRONOTTE

Il Covid, si sa, ha cambiato le abitudini, i modi di vivere, le necessità. E così anche le attività commerciali si sono evolute, alcune hanno riscoperto tutto un mondo. 

«Abbiamo aperto pochi mesi prima del lockdown» racconta Viviana, «abbiamo pensato che portare un po’ di gioventù e italianità in via Piave fosse un ottimo investimento». Il loro locale, progettato in famiglia, è in stile “ghost 3d”, dove attraverso l’arredamento si vede l’allestimento. In bagno c’è il mare. Donne fantasma appaiono da dietro le porte. Viviana ha disegnato i tavoli.

Con il lockdown, nel periodo più buio, lavoravamo con i militari, le forze dell’ordine, il 118, il Suem,  tassisti, poliziotti, vigili del fuoco.  «Ciao, mi fai due panini, qualcosa da portare via. Così si è sparsa la voce e terminato il lockdown e iniziato il coprifuoco hanno continuato a chiamarci. Così abbiamo investito nell’orario notturno». Raccontano: «Eravamo tra i rari italiani aperti in città e abbiamo pensato di dare alle persone quello che volevano. E ci siamo detti “Perché anzichè aprire al mattino e chiudere alle otto non facciamo il contrario?» 

LAVORARE DI NOTTE PER SOPRAVVIVERE DIVENTA IL TREND

E così è iniziata l’avventura notturna dei Folli in via Piave, che lavorano dalle 18.30 della sera fino all’alba. La gente chiama e dice “Ma siete aperti davvero?”. E loro rispondono «Certo, dove abita? Arriviamo». Ride viviana: «La prima sera abbiamo messo la canzone di Jovanotti, e ci siamo riconosciuti».

PANINI PIADINE E BURRITO PER OGNI GUSTO

Dai Folli è tutto fatto in casa: si mangiano panini, burrito messicano, piadine, insalate, dolci, fritti. Cucina per tutte le varie categorie di esseri umani: «Vegano, celiaco, intollerante, pasta senza glutine, con il Covid ci chiedevano di tutto. E quante mamme mandate dai figli? Abbiamo convertito le casalinghe al panino con il lockdown». Hanno un locale fisico e sette piattaforme “virtuali” sulle quali ordinare. «Farcito o spadellato?»

Perchè folli? «Sogno di mezza estate, aperto in due mesi, portato avanti con gli alberghi chiusi, la gente chiusa in casa, in una zona difficile: bisogna essere folli per crederci». 

LUCI ACCESE TUTTA LA NOTTE IN VIA PIAVE

Ai Folli, sono anche un presidio nella zona di via Piave.«Siamo un faro nel buio perché siamo tra i pochi aperti» raccontano. E con la ripresa del turismo, il lavoro sta andando bene. «I turisti stanno tornando, noi lavoriamo con l’Aeroporto, la zona di via Ca’ Marcello, via Forte Marghera, le fabbriche. La gente ci chiama a tutte le ore».  Cosa serve? «Qualche lampione in più e anche più passaggio delle forze dell’ordine, perché spesso i nostri rider vengono bloccati da persone che li infastidiscono». Loro non hanno nessuna intenzione di andarsene. «Ci piace stare qui, la gente ci da soddisfazione eci vuole bene, non molliamo». 

AAA CERCASI RIDER DISPERATAMENTE

Ai Folli cerca personale.  «Tutti mangiano di notte, ma non tutti vogliono lavorare di notte. Cerchiamo persone che sano disposte a lavorare con noi. Ovviamente di notte». 

Da provare per credere se avete fame, il Panino Folle de…..col cinghiale

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti