22.2 C
New York
martedì, Luglio 5, 2022

Buy now

Elezioni comunali a Vigonovo, la sfida è a tre: Pd e M5S separati, centrodestra unito per la vittoria

Luca Martello ha l’appoggio di grillini e ambientalisti Pd e altre forze del centrosinistra hanno scelto Di Giovanni.  Danieletto (5 stelle) ricandidato come consigliere

Alessandro Abbadir

06 Settembre 2021

VIGONOVO. A Vigonovo sarà a tre la sfida per succedere al sindaco del Movimento 5 Stelle Andrea Danieletto che dopo 5 anni, giunto alla scadenza del primo mandato amministrativo, ha deciso di non ricandidarsi.

La lista “Viviamo Vigonovo” formata da ex M5S e forze ambientaliste a cui partecipa anche il sindaco uscente, candida l’attuale segretario e portavoce di Danieletto, Luca Martello, a primo cittadino.

Il centrodestra unito candida invece il commercialista Roberto Pavanello Mengato con la lista “Noi per Vigonovo”.

Il centrosinistra con la lista “Vivamente democratici” candida a sindaco Donatella Di Giovanni, commessa in una realtà della grande distribuzione della zona.

Il Comune di Vigonovo oltre al capoluogo ha le frazioni di Galta e Tombelle. Domenica 3 e lunedì 4 ottobre saranno chiamati al voto 7.749 elettori, di cui 3.830 maschi e 3.919 femmine.

“Viviamo Vigonovo” candida a sindaco Luca Martello per puntare sulla continuità amministrativa. «Vogliamo portare avanti il buon lavoro fatto fino a qui dall’amministrazione uscente» spiega Luca Martello «Non siamo la lista del M5S, ma una civica a cui ovviamente hanno aderito in tanti dalla passata amministrazione ma anche tante associazioni e realtà ambientaliste con cui abbiamo condiviso molte lotte nel corso degli ultimi anni, dall’elettrodotto interrato all’idrovia». Fra i più noti candidati della lista ci sono il sindaco uscente Andrea Danieletto, la vice Luisa Sattin, e l’assessore Nicola Moressa e il consigliere di maggioranza Alberto Rubin.

Potenzialmente punta a vincere il centrodestra unito con la lista “Noi per Vigonovo” che ha candidato a sindaco Roberto Pavanello Mengato. La civica è appoggiata da Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia. In lista tra i nomi spicca quello di Nicola Fogarin, consigliere di opposizione ed ex assessore nella giunta guidata dall’allora sindaco Damiano Zecchinato. «Puntiamo a dare una svolta e a migliorare le potenzialità del nostro territorio» spiega Roberto Pavanello Mengato «Sono onorato della candidatura e punto a rappresentare tutte le realtà territoriali del nostro Comune».

Con la lista “Vivamente democratici” appoggiata da Articolo 1, Pd, Italia Viva e Psi il centrosinistra candida Donatella Di Giovanni. «La crisi economica, l’emergenza Covid, la ripartenza delle scuole, l’emergenza lavoro sono tutti i temi che metteremo al centro della nostra agenda e cercheremo la massima collaborazione all’interno della Città metropolitana e degli altri enti affinché il Pnrr (Il Piano nazionale di ripresa e resilienza) possa portare benefici nella nostra comunità».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti