29.2 C
New York
venerdì, Agosto 12, 2022

Buy now

Washington, polizia trova cinque feti a casa di un’attivista anti-aborto: la scoperta dopo una segnalazione anonima

La polizia di Washington, negli Stati Uniti, ha trovato cinque feti nascosti nel congelatore a casa di un’attivista anti-aborto, la 28enne Lauren Handy. La scoperta è avvenuta dopo che alle autorità è arrivata una segnalazione anonima, che li avvisava della presenza di “materiale potenzialmente a rischio biologico” in una casa a Sud-Est di Washington. Secondo quanto riferiscono i media locali, la donna è rimasta seduta fuori dalla sua abitazione mentre la polizia era all’interno con dei refrigeratori, nei quali ha trasportato i feti per gli esami necessari. L’accusa per Lauren Handy è di cospirazione contro i diritti e violazione della legge sulla libertà di accesso alle cliniche: la 28enne fa infatti parte di un gruppo di nove persone che mercoledì hanno bloccato l’accesso ad una clinica dove si effettuavano interruzioni di gravidanza. Ora dovrà chiarire come mai teneva nel congelatore cinque feti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un’informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie,
Peter Gomez

Sostieni adesso

Articolo Precedente
Ucraina, la Russia divisa dalla propaganda: tra chi sostiene la “denazificazione” e chi teme una nuova crisi come dopo la caduta dell’Urss

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli Recenti